Archivi tag: escurs

CASCATE DEL NARCANELLO VAL SOZZINE

Cascate del Narcanello, Lago del Pisgana.                                                                         Parcheggio auto Val Sozzine Ponte di Legno. La proposta dell’escursione , programmata a suo tempo, fu quella di raggiungere il Lago del Pisgana, ma purtroppo le condizioni odierne, specifiche alle reali condizioni del  territorio,  ne impediscono il raggiungimento. Pertanto abbiamo convenuto di limitare l’escursione alla seconda cascata del Narcanello.             Seguiamo la strada inizialmente asfaltata, poi sterrata che si inoltra nel bosco fino ad un tornante, dove sulla destra imbocchiamo il sentiero 42 che in località Malga Plas dell’Orto si ricongiunge alla strada. Giunti nei pressi del segnavia per Passo Castellaccio, la prospettiva del territorio cambia radicalmente. Il terreno è ormai tutto coperto da una coltre nevosa  con abbondanti ed evidenti tracce di slavine pregresse. Proseguiamo in direzione della chiusa del’Enel dove, poco oltre, raggiungiamo la prima e successivamente la Seconda cascata del Narcanello. Ritorno a valle per lo stesso itinerario.

Durata escursione h. 05,00

Distanza percorsa Km 11,00

Dislivello positivo m. 850

GIRO DEL LAGO D’IDRO

Giro del Lago d’Idro. Parcheggio auto località Lemprato.                                            Partenza da Lemprato, giro ad anello  del Lago d’Idro a m. 368 s.l.m, passando da Pieve Vecchia, Tre Capitelli, Anfo, Sant’Antonio, Ponte Caffaro, Sentiero dei Contrabbandieri, Vesta, Vantone e lampato.

Distanza percorsa km. 29 

Dislivello positivo m. 400

Durata escursione h. 07,00

SANTA MARIA DEL GIOGO

Santa Maria del Giogo m. 968, da Provaglio d’Iseo.                                                    Parcheggio auto, Piazza Portici Provaglio d’Iseo. Itinerario Provaglio, Madonna del Corno, località Beccamora inizio “Senterù”, “Balòta dela Al dei Precc”sentiero agrituristico del Lago d’Iseo, incrocio sentiero 290, località Inbocasso, Via Silvio Bonomelli, località Invino, Costa Bruna, sentiero Iseo Punta dell’Orto, Parlo, Punta dell’Orto m. 1001, Località Caposs, Sentiero 3V sentiero degli Elfi,Rifugio Alpino gruppo di Polaveno, Santa Maria del Giogo m. 969, Località Nistisino, sentiero 290, Costa Bruna (località nella quale si chiude il giro ad anello e rientro a Provaglio per parte dell’itinerari percorso in precedenza).

Durata escursione h. 08,00

Distanza percorsa Km. 31,00

Dislivello positivo m. 1370

FERRATA DELL’AMICIZIA A CIMA SAT

Via Ferrata dell’Amicizia a Cima Sat m. 1245.                                                              Parcheggio auto: Matmapark via Monte Oro Riva del Garda.                                 Itinerario:  per Bastione Veneziano, inizio sentiero CAI 404 fino alla Capanna Santa Barbara a m. 560. Dalla Capanna su sentiero CAI 404B si raggiunge l’attacco della ferrata. La Via inizialmente alterna , tratti attrezzati , sentiero e facili roccette, fino a raggiungere una prima scala  lunga 40 metri, al termine della quale un piccolo terrazzino metallico immette su una seconda scala lunga 15 metri. Si prosegue fino ad una terza scala, la più lunga, che risale per 70 metri la parete verticale e una quarta scala di 15 metri, che conduce all’ultimo tratto, ovvero, alla cresta rocciosa attrezzata con fune e scalette. Discesa a valle: un breve tratto attrezzato porta alla forcella dalla quale, per  sentiero CAI 418  e sentiero CAI 402 poi, si raggiunge Riva del Garda.

Distanza percorsa Km 12,00

Durata escursione h. 6,00

Dislivello positivo m. 1170

CIMA CORNA LUNGA PER SENTIERO DELLE FANTASME

Cima Corna Lunga m. 1265, per Sentiero delle Fantasme, Sovere.                    Parcheggio auto:  ampio parcheggio presso il Santuario Madonna della Torre, Sovere (BG).                                                                                                                        Itinerario: giro ad anello.  Partenza dal parcheggio del Santuario Madonna della Torre, su strada si raggiunge la Cascina valle del Monte. Poi percorrere il sentiero CAI 563 fino alla Stretta di Cudegn dove, sopra una pietra, sulla destra del sentiero, si trova la scritta che indica l’inizio dell’ascesa alle Creste Fantasme. Si procede sul filo di cresta, in ripida ascesa, su facili roccette fino a due torrioni dove ha inizio un breve tratto attrezzato con catene, oltre il quale una traccia di sentiero boschivo porta  ad una banderuola metallica. La pendenza non accenna a diminuire e sempre lungo il filo di cresta si raggiunge la Croce di Corna Lunga a m. 1265. Si prosegue lungo il semi-pianeggiante sentiero di cresta che immette in un fitto bosco.  Raggiunta  l’indicazione sentieristica prendere a sinistra per Malga Longa. Dalla malga per sentiero Andrea Caslini ” Rocco.  All’indicazione turistica prendere la traccia di sinistra che scende in località Paei, incrocio sentiero basso 13 Vallette, sentiero Cai 563 Santuario Madonna della Torre.

Durata escursione h. 06,45

Distanza percorsa Km.15,00

Dislivello positivo m. 950

MONTE PIZZOCOLO E RIFUGIO PIRLO

Monte Pizzocolo m. 1581 e Rifugio Giorgio Pirlo allo Spino m. 1165.                   Escursione pensata in modo da lasciare libera scelta ai partecipanti di cimentarsi sulla Via Ferrata Spigolo della Bandiera, Rifugio Pirlo, per Passo Spino e Monte Pizzocolo, oppure seguire il sentiero per Passo Spino, Monte Pizzocolo. Purtroppo le avverse condizioni meteo odierne inficiano l’approccio alla via ferrata.                                                                                                     Parcheggio auto San Michele,” Località Verghere”, m. 525.                         Per sentiero n°201 si raggiunge il bivio di località Gemelle a m. 952  (a sinistra per Ferrata Spigolo della Bandiera e per direttissima Rifugio Pirlo). Mantenersi a destra su sentiero e raggiungere il Passo Spino e per sentiero delle Creste, il Monte Pizzocolo. Ritorno per sentiero delle Creste, Passo Spino e Rifugio Pirlo, con pranzo in struttura, appositamente organizzato per festeggiare tutti insieme il compleanno degli amici Gianni e Aldo. Ritorno a valle, Passo Spino, Verghere.                                                                        

Distanza percorsa Km. 15,00

Dislivello positivo. 1160

PIZ TRI

Piz Tri m. 2308. Classica invernale con ciaspole al Monte Piz Tri.   

   Parcheggio auto: poco oltre il piccolo borgo di Loritto, Val Camonica, in corrispondenza della carrareccia agropastorale contraddistinta con segnavia 95A Piz Tri.  Seguire il sentiero fino al laghetto del Piz Tri, oltre il quale, mantenersi sulla sinistra per sentiero 4 Luglio, (ovviamente in caso di neve seguire la traccia esistente), fino alla cima del monte a m. 2308. Ritorno stesso itinerario.

Durata escursione h. 07,00

Dislivello positivo m. 1200

Distanza percorsa Km 15,00

CIMA CRENCH E MONTE CROCE DI PERLE`

Cima Crench m. 778 e Monte Croce  di Perlè m. 1031.                                             Parcheggio auto : via Vantone, località Crone, Idro. Dal parcheggio si segue la via Preonde, al termine della quale, nei pressi dei Fienili Preonde, si prende, a sinistra, il sentiero n°452 che conduce all’attacco della Via Ferrata Crench. La Ferrata è classificata di media difficoltà e al termine della quale, in poco più di 20 minuti, si raggiunge la Cima Crench a m. 778. Dalla cima si segue il sentiero che porta alla Cocca d’Idro, a m. 682. Alla Cocca mantenersi sul sentiero a sinistra, quello di destra scende a valle, e seguire le indicazioni per Gola di Meghè e Monte Croce di Perlè. Raggiunta la Croce di Perlè, a m. 1031, si discende alla sella della Gola di Perlè e lungo il facile sentiero attrezzato, che attraversa la Forra delle cascate di Idro, si raggiunge il parcheggio di Crone.

Durata escursione h. 05,00

Distanza percorsa Km. 11,00

Dislivello positivo m. 925

CIMA COMER E MONTE DENERVO

Cima Comer m. 1279 e Monte Denervo m. 1461.                                                          Giro ad anello attraverso il Parco dell’ Alto Garda Bresciano, con panorami che spaziano dalle acque del Lago di Garda fino a quelle del Lago di Valvestino, alle quali fanno da cornice l’innevato Monte Baldo, il Monte Pizzocolo e lo Spino. Parcheggio auto, Muslone frazione di Gargnano.                                                                                                                                                       Itinerario : Giro ad anello, ben raffigurato e reso esaustivo dal video, che prevede come località di partenza Muslone.  Per sentiero n° 236, “Senter del Luf,” fino a incrocio sentiero n° 231 per Cima Comer. Dalla Cima per sentiero n° 232  Monte Denervo. Dalla sommità del monte per la sottostante Malga Denervo e per sentiero n° 235 fino a Muslone.

Durata escursione h. 05,30

Dislivello positivo m.1139

Distanza percorsa Km. 12,500